Irepa 2007

Archivio Comunicati

Comunicati 2007
Evelina Sabatella è stata confermata Presidente dell’EAFE PDF Stampa

Evelina Sabatella, ricercatrice dell’IREPA onlus, è stata confermata Presidente dell’EAFE, l’Associazione Europea degli Economisti della Pesca, che vanta oltre 100 soci in tutta Europa.

La conferma alla guida dell’associazione (il primo incarico risale al 2005) è stata votata dall’Assemblea dei soci durante la XVIII conferenza tenutasi a Reykjavik dal 9 all’11 luglio 2007.

I membri del nuovo Consiglio Direttivo sono: Evelina Sabatella, Irepa, Italia (Presidente), Luc van Hoof, LEI-DLO, Olanda (VicePresidente), Hazel Curtis, SeaFish, UK (Rapportour), Erik Lindebo, Commissione Europea (Segretario), Birgit DeVos, LEI, Olanda (Tesoriere), Bertrand LeGallig, Università di Brest, Francia (Web editor).

Gli obiettivi dell’EAFE sono promuovere la cooperazione nel campo della ricerca in pesca e acquacoltura, disseminare le informazioni fra i membri, fornire parere scientifico per l’implementazione della politica della pesca.

La Conferenza di Reykjavik ha visto la partecipazione di numerosi ricercatori provenienti da tutta Europa, dall’Australia e dal Nord Europa. I temi maggiormente discussi hanno riguardato l’utilizzo dei diritti di proprietà per la gestione della pesca, i modelli bio-economici e le nuove tendenze di mercato.

Da quando Evelina Sabatella è alla guida dell’EAFE, il numero di membri dell’Associazione è aumentato considerevolmente, così come sono aumentate le attività svolte che, oltre alla divulgazione scientifica, sono dirette a fornire pareri in materia economica alla Direzione Generale della Pesca della Commissione Europea e a diversi Regional Advisory Councils di cui l’EAFE è membro.

Maggiori informazioni sul sito: http://www.eafe-fish.eu/

 
XIV Rapporto dell’Osservatorio Economico IREPA PDF Stampa

E’ in corso di stampa il XIV Rapporto dell’Osservatorio Economico IREPA sulle strutture produttive della pesca

marittima in Italia in cui sono presentati i risultati conseguiti dal settore peschereccio nazionale nel corso del 2005.

Ampio spazio è stato riservato ai dati raccolti dal sistema di monitoraggio articolati su diversi livelli di aggregazione.

Le tavole statistiche contengono i principali indicatori di capacità e di attività della flotta peschereccia, nazionale e regionale, suddivisa per sistemi di pesca. Per quanto riguarda la produzione, vengono riportati i dati di catture, ricavi e prezzi per sistemi di pesca e per gruppi di specie, le catture per unità di sforzo. Viene proposta inoltre, la ripartizione dei dati di produzione per le 49 specie ittiche commercialmente più rilevanti.

L’analisi, focalizzata sui principali andamenti del comparto, fornisce un esauriente quadro d’insieme e consente una sintetica valutazione dei recenti andamenti della flotta sia in termini strutturali sia in termini produttivi e reddituali.

In tal senso le principali tendenze evidenziate negli ultimi anni sono rappresentate dal costante ridimensionamento della capacità di pesca, riduzione dell’attività, contrazione delle catture dovuta al minore sforzo di pesca, aumento dei costi e dei prezzi medi alla produzione, limitata crescita del profitto lordo.

Il recupero degli indicatori di produttività si pone come condizione indispensabile per la redditività del settore e la piena realizzazione del suo potenziale.

Nel prossimo futuro i nuovi orientamenti della Politica Comune della Pesca prevedono il conseguimento di uno sfruttamento delle risorse biologiche tale da ricondurre la consistenza degli stock ittici entro livelli di sostenibilità ambientale in grado di garantire il recupero di adeguati livelli di occupazione, reddito per i pescatori e redditività per le imprese di pesca. Tale approccio risulta ulteriormente rafforzato a seguito dell’impegno politico sottoscritto dall’Unione Europea e dagli Stati membri in occasione del vertice mondiale di Johannesburg sullo sviluppo sostenibile (settembre 2002) e confermato nella Comunicazione della Commissione Europea del luglio 2006 in materia di sostenibilità della pesca nell’UE tramite l’applicazione del rendimento massimo sostenibile. Il conseguimento di tale obiettivo potrà essere raggiunto attraverso la revisione delle attuali strategie di gestione alla cui definizione contribuisce la disponibilità di un adeguato sistema statistico. L’impianto informativo realizzato dall’Irepa, nell’ambito del Programma Statistico nazionale e con il contributo del Mipaaf, costituisce, in tal senso, uno strumento di agevole consultazione per quanti sono interessati allo sviluppo delle politiche di gestione della pesca nazionali e comunitarie.

 
Irepa Onlus ospita il meeting del STECF PDF Stampa

17-01-2007: Irepa Onlus ospita il meeting del STECF (Scientific, Technical and Economic Committee for Fisheries), Subgroup on Economic Assessment (SGECA).

Nella settimana dal 15 al 19 gennaio IREPA ospita il meeting del Subgroup on Economic Affairs (SGECA) del STECF, comitato di expertise della Commissione Europea, chiamato a dare opinioni e raccomandazioni sui regolamenti comunitari riguardanti la PCP, in primo luogo il Data Collection Regulation N° 1543/2000 e successivi emendamenti.

I primi punti all'ordine del giorno che gli esperti sono chiamati a discutere durante il meeting di Salerno.